Urban Jackalope

a project by Zoé Gruni

April 18  – May 6, 2011

with the participation of Emily daSilva, Kyle Giroux, Lauren Peterson, Sarah Volpintesta, Grace Evelyn, Jenna Slater

The American continent of conquerors enters in Zoé Gurni’s ambitious project of a fictional character born out of the ancestral fears and hypocrisies of the white man pushes west, beyond the natural order of what was ever known to them. The Jackalope is a product of the ὕβρις (hybris) in the world of cowboys and will temporarily leave its homelands in order to tour through Europe with the first stop in Florence. F_AIR is proud to open its doors and contribute to the telling of his story with the participation of young narrators, studying at the Florence University of the Arts in the 2011 academic year. The students, guided by Travel Writing Professor Elisa Biagini, invent memories and stories of this wonderful creature whom Zoé Gruni has materialized by paying a plane ticket to Florence.

Project: Zoé Gruni

curated by Lucia Giardino

introduction to the catalogue: Pietro Gaglianò

texts coordinator: Elisa Biagini

in collaboration with FUA Florence University of the Arts

Zoé Gruni (born in Pistoia in 1982) lives and works between Pistoia and Los Angeles. At a very young age her artistic career started with drawing, wearable sculptures and performances remembered by photographic printings. She has participated in numerous collective and personal expositions and has cooperated with Lorenzo Bruni, Pierluigi Tazzi, Carlo Sisi, Silvia Lucchesi, Enrico Pedrini and Franziska Nori.

Solo Exhibitions: 2009 – Antonio Catalano, Zoe’ Gruni, Centro Culturale il Funaro, Pistoia; Metato Metacorpo, Galleria Il Ponte, Firenze, curated by Andrea Alibrandi and Enrico Pedrini; Lì c’è la paura, Biblioteca Fabroniana, Pistoia; Metato Entropyart/in/progress (Philomarino Arte Contemporanea), Napoli, curated by Enrico Pedrini. 2008 – Metato, Galerie Depardieu, Nizza, curated by Enrico Pedrini; Zoè Gruni – Andrea Lunardi, Accademia delle Arti del Disegno, Firenze, curated by Giuliana Videtta and Rosella Alberti. 2004 – Balì Balle Baloo, Palazzo del Balì, Pistoia (participating for “In visita” young artists in Pistoia), curated by Silvia Lucchesi.

Group Shows and Art Fairs: 2011- ArteFiera Bologna, Galleria Il Ponte, Firenze. Los Angeles Art Show, Fu Xin Gallery, Shanghai 2010 – ArteFiera Bologna, Galleria Il Ponte, Firenze; Please me fashion- fluttuazioni fra arte e moda, Palazzo Ducale, Sabbioneta Mantova, curated by Falbo I., Roda R., Giromini F., Pecchioli M.; Arte del XX secolo, nelle collezioni delle fondazioni bancarie di Venezia e Pistoia. 1910 – 2010: un secolo d’arte a Pistoia. Opere dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Palazzo Fabroni, Pistoia, curated by Vinca Masini L.; Gemine Muse – Trame d’arte identità e inganni, Museo del Tessuto, Prato, curated by Pezzato P., in collaborazione con il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato; Lateral bodies, Spazio Thetis – Arsenale Novissimo, Venezia, curated by Song B. e Stastny E.; Bad Girls: good girls go to heaven, bad girls go everywhere, UnimediaModernContemporaryArt and VisionQuesT gallery, Genova, curated by Gualco C. and Belgrado C.. 2009 – ArteFiera Bologna, Galleria Il Ponte, Firenze. 2008 – ArteFiera Bologna, Galleria Il Ponte, Firenze. 2007 –MiArt Milano, Galleria Il Ponte, Firenze; Se la fotografia è un Clic dell’anima, Galleria Giannone, Pisa; Abitanti Ambienti – Daniela De Lorenzo, Zoè Gruni, Kinkaleri, Galleria Il Ponte, Firenze, curated by Lucchesi S.; Liberolibrodartistalibero3, Wignacourt Museum, Rabat (Malta), curated by De Donno E. 2006 – Liberolibrodartistalibero3, Museo Archeologico Statale, Spoleto e Centro Arte contemporanea Bannata, Enna, curated by De Donno E.; Casi giudiziari, Palazzo Pretorio, Pistoia; Pillole contemporanee, Studi8 in farmacia, Ex-farmacia Nucci, Agliana (Pistoia); Studi8, Zoè Gruni, Cristiano Coppi e Andrea Lunardi, Studi8, Pistoia; Allievi incisori dell’Accademia, Galleria Il Bisonte, Firenze. 2005 – Rotte metropolitane, Spazio Sesv, Firenze, curated by Bruni L.; Aqve, Giardino delle Terme, San Giuliano Terme (Pisa); Artinformazione2news, Caltello di Malgrate, Villa Franca (Aulla); Humus, Gianna Scoino – Zoè Gruni, Cella d’arte di Villa Pichi Sermolli, Buggiano Castello (Montecatini), curated by Videtta G.. 2004 – Dal luogo al simbolo, Ex-farmacia Nucci, Agliana (Pistoia); Fucine Tillanza, Cantieri Ex-Breda, Pistoia. 2003 – Vigna degli artisti, Palazzina Uzielli, Vinci, curated by Vecere L.; Networking., Workshop with the artist Bert Theis, Monsummano Terme; Networking city, Officina Giovani, Cantieri Culturali Ex-Macelli, Prato, curated by Marco Scotini; Contested space, Spazio Alcatraz ex Stazione Leopolda, Firenze, curated by Scotini M. 2002 – Opus Liber, Museo Virgiliano, Mantova; Chiesetta dell’Angelo, Bassano del Grappa; Accademia delle Arti del Disegno, Firenze and Museo di Arte Moderna, Roma. 2007 – MiArt Milano, Galleria Il Ponte, Firenze.

Bibliography (catalogues and articles)

2010 – FALBO I., RODA R., GIROMINI F., PECCHIOLI M., Please me fashion, fluttuazioni fra arte e moda. Ed. Sometti, Mantova. – MATTEONI F., Corpo, paura ed esorcismo. L’arte di Zoè Gruni, in “Nazione Indiana”. MEONI L., Pistoia in contemporanea con Zoè Gruni, “Pistoialife”. – PEZZATO S., Gemine Muse, Ed. Gai, Torino. – VINCA MASINI L. (a cura di), Arte del XX secolo nelle collezioni delle fondazioni bancarie di Venezia e Pistoia. 1910 – 2010: un secolo d’arte a Pistoia. Opere dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Ed. Gli Ori – Editori contemporanei, Pistoia. 2009 – GUALCO C., C, Bad girls, Ed. Essegraph, Genova. – CRESPI D., Zoè Gruni , “Exibart” nov. 2009. 2008 – AlLIBRANDI A., Metato, Ed. Il Ponte, Firenze. – JAN T., Zoè Gruni, “PerformArts”. – PARASOTE C., Zoè Gruni, “Strada”. – GAVARD – PERRET J.P., Zoè Gruni: paradis perdus et retrouvés, “Trois faces du nom”.- ALBERTI R., GRANCHI A., ViIDETTA G., Studenti eccellenti Zoè Gruni Andrea Lunardi, Ed. Il Sedicesimo, Firenze. 2007 – LUCCHESI S., Abitanti Ambienti, Ed. Il Ponte, Firenze. – DE DONNO E., Librodartistalibero, Spoleto. 2006 – AGOSTINI A., SIMONCINI S., Confidenze dell’arte. – BRUNI L., Rotte Metropolitane, Maschietto Editore, Firenze. 2004 – 2002 – LUCCHESIS., In visita, 2004.- VECERE L., Vigna degli artisti,Vinci, 2003. – SCOTINI M., Networking, Artout, Maschietto Editore, Firenze 2003. – TESSARI P., GRAZZI A., Opus Liber, Mantova, 2002.

URBAN JACKALOPE

un progetto di Zoè Gruni

18 aprile – 6 maggio 2011

con la partecipazione di Emily daSilva, Kyle Giroux, Lauren Peterson, Sarah Volpintesta, Grace Evelyn, Jenna Slater

L’America dei conquistatori entra nell’ambizioso progetto di Zoè Gruni tramite la messa in scena di un personaggio d’invenzione, nato dalle paure ancestrali e dall’ipocrisia dell’uomo bianco che si spinge verso il West e oltre l’ordine naturale delle cose. Il Jackalope, un prodotto dell’arroganza dei cowboy, lascerà per qualche tempo i suoi confini d’appartenenza per un piacevole tour attraverso l’Europa. La prima tappa sarà Firenze. F_AIR è orgogliosa di aprirgli le porte e di contribuire al racconto della sua storia messo a punto con la collaborazione di alcuni giovani narratori. La presente fase del progetto Urban Jacklope di Zoè Gruni nasce, infatti, come una collaborazione a distanza tra l’artista pistoiese, da circa un anno residente a Los Angeles, e un gruppo di studenti americani iscritti alla Florence University of the Arts per l’anno 2011. Guidati dalla scrittrice Elisa Biagini, insegnante del corso di Travel Writing, gli studenti inventano memorie e ricordi della creatura fantastica che Zoè Gruni ha concretizzato.

Zoè Gruni (Pistoia 1982) vive e lavora fra Firenze e Los Angeles. Diplomata all’Istituto d’arte di Pistoia, nel 2006 si laurea all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Nello stesso anno apre nella sua città insieme a Cristiano Coppi e Andrea Lunardi lo spazio di arte contemporanea Studi8. Ha lavorato in vari spettacoli teatrali. Le sue sculture (indossabili e abitabili) diventano elemento drammaturgico di “Conversazione con la pietra”, spettacolo creato insieme all’attore e musicista Piero Corso e all’attrice Tania Garibba. Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Collabora con la Galleria Il Ponte di Firenze e con Fu Xin Gallery di Shanghai.a cura di

a cura di Lucia Giardino

Introduzione al catalogo: Pietro Gaglianò

Coordinatrice testi: Elisa Biagini